Homepage

La Bussola LA BUSSOLA

Aumento di capitale sociale a pagamento

di Amal Abu Awwad

In un momento successivo rispetto alla costituzione della società, può risultare necessario, o anche solo opportuno (: le ragioni sottese all’operazione possono essere numerose e diverse), destinare a capitale sociale nuove risorse, assoggettando queste ultime al regime vincolistico dettato dalla relativa disciplina. La differenza fra la fattispecie dell’aumento di capitale sociale a pagamento (o “reale”) e aumento di capitale sociale gratuito (o “nominale”) risiede nella circostanza che solo nella prima ipotesi viene apportata alla società nuova ricchezza (trattandosi, nella seconda ipotesi, di una mera operazione contabile). Nell’operazione, che è regolata sul piano normativo sotto il profilo procedimentale e sostanziale, vengono in considerazione plurimi interessi e istanze di tutela e, in particolare: dei soci preesistenti; della società; e dei terzi sottoscrittori estranei alla compagine sociale).

Leggi dopo