Focus

La responsabilità per i debiti della società cancellata (dopo le Sezioni Unite del 2013)

Sommario

La responsabilità per i debiti di società cancellata secondo il diritto societario | Segue: e secondo il diritto fallimentare | Le ricadute sul tema della “cancellazione della cancellazione” della società |

 

L'ordinamento offre due strategie di tutela del credito utili per fare valere la responsabilità per i debiti di società cancellata: l'una di diritto societario; l'altra di diritto fallimentare. Nella logica del diritto societario vivente, le società tanto di persone come di capitali vanno considerate estinte con la cancellazione; degli eventuali debiti sociali superstiti o sopravvenuti risponderanno i soci secondo una dinamica successoria (Cass. S.U. 6070 - 6071 - 6072 del 2013). Con evidente rovesciamento di prospettiva, la responsabilità per i debiti di società estinta si relizza in diritto fallimentare coltivando la fictio iuris della sopravvivenza della società nell'anno successivo alla sua cancellazione, tanto che la società medesima fallisce in proprio. Da questo quadro normativo e giurisprudenziale pare corretto argomentare che il praticare la reviviscenza della società mediante la c.d. cancellazione della cancellazione sia operazione interpretativa contra legem.

Leggi dopo