Focus

La rinuncia al TFM degli amministratori alla luce della norma di comportamento AIDC

26 Marzo 2018 | , Amministratori di s.p.a.: nomina, revoca e compensi

Sommario

Premessa | La natura del TFM e gli effetti della rinuncia | Le posizioni di giurisprudenza e Prassi e la norma di comportamento Aidc | Osservazioni |

 

La remissione del trattamento di fine mandato, effettuata a favore della società dall'amministratore, può rappresentare un’indiretta percezione dell'indennità solo nel caso in cui questa si traduca in un vantaggio economico per l’amministratore, a seguito di una controprestazione. In assenza di tale vantaggio, la remissione non comporta in capo all'amministratore il realizzo di alcun reddito imponibile, sia nel caso in cui l’amministratore sia socio, sia nel caso in cui non lo sia.

Leggi dopo