Focus

Le forme alternative di circolazione delle quote di PMI. L’orizzonte della nuova s.r.l. aperta

Sommario

L’estensione delle deroghe civilistiche per le start-up e PMI Innovative alle PMI s.r.l. | La novella disciplina della circolazione delle quote delle PMI s.r.l. | Le modifiche apportate all’art. 100-ter TUF | Il regime dematerializzato delle quote | La certificazione per l’esercizio dei diritti sociali | Abrogazione della temporaneità della disciplina | Conclusioni | Riferimenti |

 

Il Decreto legge 24 aprile 2017 n. 50 (c.d. Decreto conti pubblici), convertito con modificazioni dalla L. 21 giugno 2017, n. 96, ha posto in essere uno stravolgimento della disciplina afferente alle piccole e medie imprese (PMI) costituite in forma di società a responsabilità limitata. L’intervento normativo in esame, infatti, ha esteso alle c.d. PMI s.r.l. (si tratta, come si vedrà, del maggior numero delle s.r.l.) le deroghe al diritto societario prima riservate alle sole start-up innovative e, successivamente, alle PMI innovative.Le forme alternative di circolazione delle quote di PMI. L’orizzonte della nuova s.r.l. aperta

Leggi dopo