Giurisprudenza commentata

Danno risarcibile ai soci in ipotesi di concambio da fusione non congruo

Sommario

Massima | Il caso | Le questioni | Osservazioni | Conclusioni |

 

Nel giudizio volto al risarcimento del danno subito dal socio in ragione della determinazione di un rapporto di cambio da fusione non congruo, il rilievo del patrimonio della società incorporata avviene per il tramite della mediazione del rapporto di cambio tra le azioni della incorporata e quelle della incorporante, mediante la valutazione di entrambe le società e la fissazione dei rapporti matematici relativi.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >