Giurisprudenza commentata

Il liquidatore si nomina già nel procedimento per l’accertamento delle cause di scioglimento

Sommario

Massima | Il caso | La questione | Osservazioni |

 

Acclarata la sussistenza di due cause di scioglimento, il Tribunale delle Imprese, adito dai soci ex art 2485, comma 2, c.c., deve in ogni caso autonomamente valutare il tema della possibilità e dell’opportunità di procedere anche all’immediata nomina del liquidatore, posto che il sistema normativo disegnato dai novellati artt. 2485-2487 c.c. parrebbe prevedere due momenti distinti, rimettendo in ogni caso all’Assemblea, anche dopo la dichiarazione giudiziale della causa di scioglimento, la nomina del o dei Liquidatore/i.

Leggi dopo

Le Bussole correlate >