Giurisprudenza commentata

La concreta idoneità decettiva dell’informazione ovvero il volto nuovo del falso in bilancio

Visualizzazione ZEN

Sommario

Massima | Il caso | Osservazioni | Conclusioni |

 

La rilevanza penale delle valutazioni non consegue alla semplice violazione delle norme codicistiche in materia di redazione dei bilanci, non potendo, altrimenti, operare una distinzione tra illecito penale ed irregolarità di natura civile, bensì alla mancata corrispondenza tra i criteri di valutazione dichiarati e quelli effettivamente seguiti, tanto da impedire la ricostruzione del processo logico di formazione del bilancio.

Leggi dopo