Giurisprudenza commentata

La responsabilità della banca per aggravamento del dissesto della società sovvenuta

26 Settembre 2016 |

Tribunale di Milano

Fallimento

Sommario

Massime | Il caso | Le questioni giuridiche | Osservazioni | Conclusioni |

 

Il danno, proprio perché consistente nell’aggravamento del dissesto o nei negativi risultati economici della prosecuzione dell’attività della società – risultati di necessità sinteticamente intesi – è un danno che si produce anzitutto sul patrimonio sociale e che ricade indirettamente e indistintamente su tutti i creditori, traducendosi nella diminuzione della massa attiva posta genericamente a loro garanzia e disponibile al riparto. Si tratta, dunque, di azioni che indiscutibilmente rientrano nel disposto dell’art. 146, comma 6 lett. a), l. fall. al cui esercizio il curatore è per legge legittimato.

Leggi dopo