News

Contrasto al riciclaggio nel settore blockchain: i recenti chiarimenti dell’autorità svizzera di vigilanza sui mercati finanziari

La FINMA (Autorità federale svizzera di vigilanza sui mercati finanziari) ha spiegato che le disposizioni in materia di lotta contro il riciclaggio di denaro si applicano anche ai fornitori di servizi finanziari nel settore blockchain (ad esempio: cambiavalute, fornitori di wallet e piattaforme di negoziazione).

 

In particolare ha ribadito che le disposizioni del diritto dei mercati finanziari si applicano a prescindere dalla tecnologia che ne sta alla base (e ciò sulla base del principio della neutralità tecnologica). Pertanto, nel settore blockchain, l’intermediario finanziario deve comunicare le informazioni riguardanti l’ordinante e il beneficiario così come avviene per un tradizionale bonifico bancario. Infatti, solo così l’intermediario finanziario può controllare, per esempio, se il nominativo del mittente figura negli elenchi delle sanzioni o se i dati sul beneficiario sono corretti.

Leggi dopo