News

Regolamento sugli abusi di mercato: Assonime risponde alla Consultazione Consob per la revisione delle prassi di mercato ammesse

06 Novembre 2018 | Manipolazione del mercato

Il 21 settembre scorso, Consob ha avviato una consultazione sulle prassi di mercato ammesse, al fine di adeguarle al regolamento sugli abusi di mercato (Regolamento UE n. 596/2014, "MAR").

Le tre prassi prese in esame nella consultazione sono attualmente in vigore in via transitoria e riconosciute da Consob, ai sensi della previgente normativa, con delibera n. 16839 del 15 marzo 2009 e con delibera n. 18406 del 13 dicembre 2012.

 

Si tratta delle seguenti prassi:

  • liquidity providing
  • magazzino titoli
  • riacquisto di prestiti obbligazionari a condizioni predeterminate.

 

Queste in estrema sintesi le posizioni di Consob.

 

  •  Modificare la prassi di liquidity providing al fine di renderla coerente con i cd. "points of convergence" pubblicati dall'ESMA   nell'aprile 2017.
  •  Eliminare la prassi del magazzino titoli.
  •  Eliminare la prassi di riacquisto di obbligazioni a condizioni predeterminate per evitare ogni rischio connesso di manipolazioni del mercato.

 

Per quanto riguarda la prassi del magazzino titoli, Assonime suggerisce, al fine di tutelare le PMI sui cd mercati di crescita, di mantenere tale prassi per quanto riguarda la costituzione di un pacchetto di azioni proprie, in vista di future operazioni straordinarie.

 

Il mantenimento della prassi, fa notare Assonime, se da un lato beneficia le PMI che la impiegano per motivi leciti nell’ambito di operazioni di finanza straordinaria funzionali al loro sviluppo, dall’altro non pregiudica il perseguimento, da parte di Consob, di un eventuale utilizzo della prassi in violazione della disciplina sugli abusi di mercato.

Leggi dopo