News

Responsabilità amministrativa da reato della società (D.Lgs. 231/2001): ultime novità

20 Giugno 2019 |

Art. 5 L. 39/2019 che ha introd. l’art. 25 quaterdecies D.Lgs. 231/2001

Responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001

Dal 17 maggio 2019 la responsabilità amministrativa da reato della società (D.Lgs. 231/2001) è stata estesa a nuovi reati presupposto: può derivare infatti anche dalla commissione dei reati di frode in competizioni sportive (di cui all'art. 1 L. 401/89) e di esercizio abusivo di gioco o di scommessa e giochi d'azzardo esercitati a mezzo di apparecchi vietati (di cui all'art. 4 L. 401/89).

 

In tal caso alla società si applica una sanzione pecuniaria secondo le seguenti modalità (art. 25 quaterdecies c. 1 D.Lgs. 231/2001 introd. dalla L. 39/2019):

— se il fatto configura un delitto: da 100 a 500 quote;

— se il fatto configura una contravvenzione: da 100 a 260 quote.

 

Inoltre, in caso di condanna, se il fatto commesso configura un delitto, si applica anche la sanzione interdittiva per una durata non inferiore ad un anno (art. 25 quaterdecies c. 2 D.Lgs. 231/2001 introd. dalla L. 39/2019 che richiama l'art. 9 c. 2 D.Lgs. 231/2001).

 

Ricordiamo che:

— le contravvenzioni sono i reati per i quali è comminata la pena dell'arresto e/o dell'ammenda (art. 17 c. 1 c.p.);

— i delitti sono i reati per i quali è comminata la pena dell'ergastolo, della reclusione e/o della multa (art. 17 c. 2 c.p.).

Leggi dopo