News

Responsabilità del socio di s.r.l. semplificata

Il socio di una s.r.l. semplificata non può essere chiamato a rispondere per i danni arrecati ai terzi (ai sensi dell'art. 2476 c. 8 c.c.) in conseguenza della manifesta sottocapitalizzazione della società e quindi della palese insufficienza dei mezzi patrimoniali di cui la stessa è stata dotata. Ciò infatti si risolverebbe nel mancato riconoscimento del beneficio della responsabilità limitata ai soci, almeno fino al momento in cui la società non si sia dotata di adeguate risorse patrimoniali: di conseguenza i soci risponderebbero per le obbligazioni assunte dalla società fino al momento in cui non risultino accantonate risorse patrimoniali pari ad almeno 10.000 Euro.

 

Si precisa che nella sentenza in oggetto si cita, quale fonte normativa, l'art. 2476 c. 7 c.c.: tuttavia, a decorrere dal 16 marzo 2019, tale norma è stata oggetto di una rinumerazione parziale dei commi a seguito dell'introduzione del nuovo comma 6 (da parte dell'art. 378 c. 1 D.Lgs. 14/2019). Di conseguenza, da tale data, il precedente comma 7 corrisponde all'attuale comma 8 dell'art. 2476 c.c.

 

Trib. Milano 3 dicembre 2019 n. 11105

Leggi dopo