News

Società quotate, cambia la governance

Migliorare la governance delle società quotate. È questo l'obiettivo della Dir. 2017/828/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, che modifica la Dir. 2007/36/CE, attuata dal governo italiano con il decreto legislativo approvato ieri in esame definitivo in Consiglio dei Ministri. Il nuovo provvedimento introduce nuove misure volte a incoraggiare l’impegno a lungo termine degli azionisti.

 

La Direttiva – si legge nella nota pubblicata ieri al termine del vertice dell'esecutivo - è volta a migliorare la governance delle società quotate, rafforzandone così la competitività e la sostenibilità a lungo termine, in particolare tramite un maggiore e più consapevole coinvolgimento e impegno degli azionisti nel governo societario, nel medio e lungo termine, e la facilitazione dell’esercizio dei diritti degli stessi. Inoltre, al fine di favorire il controllo degli azionisti sulle operazioni con parti correlate (quindi a rischio insider) e limitare pertanto il rischio di fenomeni espropriativi realizzati con tali operazioni, la Direttiva ha introdotto specifiche previsioni volte ad assicurare un’informativa tempestiva e adeguati presìdi di tutela nel processo di deliberazione di tali operazioni”.

 

Il nuovo decreto legislativo modifica le disposizioni del codice civile, del Testo unico sulla Finanza (TUF), del codice delle assicurazioni private (D.Lgs. 209/2005) e della disciplina delle forme pensionistiche complementari (D.Lgs. 252/2005).

 

(da Fiscopiù)

Leggi dopo