Bussola

Amministrazione straordinaria

Sommario

Inquadramento | Disciplina applicabile e rapporti con le procedure concorsuali | Requisiti di ammissione | Fasi preliminari della procedura | Apertura della procedura | Organi della procedura | Gestione dell'impresa e attuazione della procedura | Cessazione della procedura | Riferimenti |

 

L'amministrazione straordinaria è una procedura concorsuale dedicata alla insolvenza della grande impresa commerciale. La finalità della procedura è conservativa del patrimonio produttivo. Lo scopo non è, dunque, quello di liquidare l'attivo e il passivo patrimoniale ma è quello di proseguire, riattivare o riconvertire l'attività imprenditoriale. Le grandi imprese di rilevanti dimensioni partecipano all'economia nazionale e concorrono al mantenimento di determinati livelli occupazionali. Conseguenza logica, in presenza di prospettive di recupero economico finanziario, è quella di non sottoporre alla procedura di fallimento tali imprese, bensì di proporre il loro salvataggio. La legge persegue l'obiettivo della continuazione dell'attività in base a programmi di risanamento entro determinati limiti temporali (uno o due anni), decorsi i quali, in mancanza di un'effettiva acquisizione di capacità di recupero la procedura, viene convertita in fallimento. Viene dichiarato altresì il fallimento quando, fin dall'inizio, risulta irraggiungibile l'obiettivo del risanamento.

Leggi dopo