Bussola

Conferimenti in danaro

Sommario

Inquadramento | Il conferimento in denaro e la sua centralità | Il versamento del conferimento in denaro in sede di sottoscrizione | Le peculiarità della disciplina in commento nella s.r.l. semplificata e nella s.r.l. con capitale inferiore a 10.000 euro | Le conseguenze del mancato versamento integrale del capitale sociale | La disciplina del socio moroso | |

 

Per conferimento in denaro si intendono quegli apporti destinati a essere imputati al capitale sociale che devono essere assolti nella stessa moneta in cui è denominato il capitale sociale. Tale tipologia di conferimenti è l’unica forma effettuabile nelle società di capitali, in assenza di una previsione diversa nell'atto costitutivo o nella delibera di aumento del capitale sociale a pagamento: di qui la centralità del conferimento in denaro nel sistema delle società di capitali. La definizione e il corretto inquadramento della fattispecie del conferimento in denaro sono necessari, essendo a esso riservata una specifica disciplina, differente rispetto a quella prevista per gli altri tipi di conferimento che prevede, anzitutto, l’obbligo di versamento in sede di sottoscrizione di almeno il 25% dei conferimenti in denaro (del 100% in caso di società unipersonale), secondo determinate modalità finalizzate a garantire l’immediata disponibilità in capo alla società e con parziali deroghe per il caso di conferimento in s.r.l. semplificata e nella s.r.l. con capitale inferiore a 10.000 euro. E’, inoltre, dettata una disciplina specifica per il caso di inadempimento dell’obbligazione di conferire in denaro che verrà esaminata nei suoi tratti essenziali.

Leggi dopo