Bussola

Diritti particolari del socio nella s.r.l.

Sommario

Inquadramento | Diritti amministrativi | Diritti patrimoniali | Alcune questioni particolari: la rinuncia abdicativa e la trasferibilità dei particolari diritti dei soci | (Segue): Il dovere di esercizio dei particolari diritti dei soci | La modifica dell'atto costitutivo conseguente all'estinzione dei particolari diritti dei soci | Profili di responsabilità dei soci titolari di particolari diritti | Riferimenti |

 

Il terzo comma dell'articolo 2468 c.c. prevede la possibilità che l’atto costitutivo attribuisca a singoli soci di società a responsabilità limitata "particolari diritti riguardanti l’amministrazione della società o la distribuzione degli utili". La previsione rappresenta un'eccezione alla spettanza dei diritti sociali in misura proporzionale alla partecipazione da ciascuno posseduta nella società (art. 2468 comma 2 c.c.). Essa trova adeguata collocazione nell’ambito dell’autonomia concessa dalla riforma del diritto societario di configurare, con l’atto costitutivo, i profili di rilevanza di ciascun socio nell’organizzazione dell’esercizio dell’attività d’impresa. Esprime, in altri termini, lo spiccato rilievo personalistico caratterizzante il tipo sociale a responsabilità limitata e realizza la valorizzazione della persona del socio e del ruolo del singolo nell’organizzazione della società (G. Zanarone, Il ruolo del tipo societario dopo la riforma, in Abbadessa, Portale (a cura di), Il nuovo diritto delle società. Liber amicorum Gian Franco Campobasso, I, 2006, 88).   Le regole di tutela avverso la modificazione o la soppressione dei diritti in commento (artt. 2468 comma 4 e 2473 comma 1 c.c.), applicabili - quanto alla previsione dell’unanimità dei consensi - anche alle ipot...

Leggi dopo