Bussola

Scioglimento del rapporto sociale nelle cooperative

Sommario

Inquadramento | Esclusione del socio di società cooperativa | Recesso del socio di società cooperativa | Morte del socio di società cooperativa | Liquidazione della quota o rimborso delle azioni del socio uscente | Riferimenti |

 

Le società cooperative sono un particolare tipo di società che si distingue dalle società di persone e dalle società di capitali sotto vari profili (scopo, organizzazione, capitale e tanti altri aspetti): uno degli aspetti significativi delle cooperative è quello relativo alla “variabilità del capitale” in attuazione del principio della c.d. porta aperta. Tale principio non è altro che la concretizzazione del carattere non chiuso delle società cooperative che, per loro natura, consentono l’ingresso e l’uscita di nuovi soci durante la durata dalla società in modo più agevole rispetto agli altri tipi di società. Nello specifico, lo scioglimento del rapporto sociale nelle società cooperative può avvenire in seguito ad un procedimento di esclusione dei soci (art. 2533 c.c. prevede i casi di esclusione e il relativo procedimento); per esercizio del diritto di recesso da parte dei soci (art. 2532 c.c. ammette un’ampia gamma di ipotesi legali e statutarie di recesso); per la morte di uno dei soci (art. 2538 c.c.). 

Leggi dopo