Bussola

Scissione: disciplina generale

Sommario

Nozione generale | Aspetti civilistici | Aspetti fiscali | Disposizioni antielusive e abuso del diritto | Le risoluzioni antielusione in tema di scissione immobiliare | Retrodatazione fiscale e contabile della scissione | Aspetti contabili | Il bilancio straordinario di scissione | La situazione patrimoniale | La relazione dell’organo amministrativo | Il bilancio di chiusura in caso di scissione totale | Il bilancio di apertura delle società beneficiarie | Il primo bilancio di esercizio successivo alla scissione | La retrodatazione degli effetti della scissione | Il rapporto di cambio nella scissione | Esempi di scritture contabili | Riferimenti |

 

L'operazione della scissione è definita come la possibilità da parte di una società di assegnare il suo patrimonio in tutto o in parte, a più società preesistenti o di nuova costituzione con assegnazione delle relative azioni o quote ai suoi soci della prima. Questa operazione può essere motivata da diverse considerazioni a) di carattere aziendale, b) di diversificazione degli investimenti, c) di carattere fiscale: a) la scissione dell’azienda in aziende di dimensioni ridotte comporta  l’acquisizione dei vantaggi connessi alle problematiche di decentramento di compiti e decisioni e quindi anche di natura organizzativa; b) la scissione dell’azienda può operare una diversificazione degli investimenti con la possibilità di cedere singoli rami aziendali senza dover alienare l’intera azienda; c) la scissione può operare vantaggi fiscali nei limiti delle norme antielusive; Nella scissione la società che effettua il trasferimento dei beni a società nuove o già costituite si estingue in caso di scissione totale in quanto saranno i soci della società che effettua la scissione gli assegnatari delle società che hanno ricevuto gli apporti.   Le società Y e Z sono le assegnatarie delle attività e delle passività della società X che si estingue. La scissione parziale avviene quando si asse...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >