Bussola

Società controllate e collegate

18 Settembre 2013 | ,

Sommario

Inquadramento | Principali caratteristiche | Disciplina del diritto di recesso | Le possibili attività del gruppo | Riferimenti |

 

Il Codice Civile all’articolo 2359 dà una precisa definizione delle società controllate e collegate, dove sono considerate controllate: le società in cui un’altra società dispone della maggioranza dei voti esercitabili nell’assemblea ordinaria; le società in cui un’altra società dispone di voti sufficienti per esercitare un’influenza dominante nell’assemblea ordinaria; le società che sono sotto influenza dominante di un’altra società in virtù di particolari vincoli contrattuali con la stessa.   Sono considerate collegate le società sulle quali un’altra società esercita un’influenza notevole ed essa si presume quando nell’Assemblea Ordinaria può essere esercitato almeno un quinto dei voti ovvero un decimo se la società ha azioni quotate nei mercati regolamentati. La materia riguardante le società controllate e collegate, ci fornisce uno spunto per introdurre il concetto di gruppo societario. Con detto termine s’intende un’aggregazione d’imprese aventi autonomia patrimoniale, ma aventi collegamento organizzativo. In qualità di capogruppo, si trova la holding che detta una direzione unitaria alle società del gruppo coordinandone l’attività.   Parliamo di gruppo di imprese quando un soggetto controllante (che può essere una holding o capogruppo) abbia la possibilità di esercitar...

Leggi dopo