Focus

Focus

Il governo societario delle imprese assicuratrici nel Documento IVASS in Consultazione n. 2/2017

26 Ottobre 2017 | di Riccardo Ranalli

Amministrazione tradizionale nella s.p.a.

Con la finalità di revisione sistematica armonizzata ai principi di Solvency II, il Documento in Consultazione Ivass n. 2/2017 eleva il “sistema di controlli interni” a “sistema di governo societario” per ricomprendervi, anche sotto un profilo di nomenclatura, l’intera area di governance sulla quale poggia Solvency II. In questo primo contributo l'Autore analizza il Documento Ivass, con particolare riferimento alle disposizioni comuni sulle funzioni generali del governo societario di imprese assicuratrici. Nel successivo contributo, di prossima pubblicazione, verranno analizzate nel dettaglio le singole funzioni generali.

Leggi dopo

L’acquisizione della personalità giuridica di associazioni e fondazioni dopo la riforma del Terzo Settore

23 Ottobre 2017 | di Massimo Piscetta, Ellis Bottazzo

Enti del Terzo settore

Alla luce della riforma del Terzo Settore, il procedimento per l’ottenimento della personalità giuridica da parte di associazioni e fondazioni è stato significativamente modificato. Dopo aver introdotto il tema della limitazione della responsabilità legato all’ottenimento della personalità giuridica per questa tipologia di enti si procede ad una comparazione tra la normativa previgente e le novità introdotte dal nuovo Codice del Terzo Settore approvato con il D.lgs. 3 luglio 2017, n. 117.

Leggi dopo

Obblighi di tenuta dei libri contabili e regimi di contabilità “semplificata” ai fini della bancarotta documentale

20 Ottobre 2017 | di Claudio Sottoriva

Libri contabili

Le scritture contabili hanno l’obiettivo di documentare l’attività dell’imprenditore, la consistenza del suo patrimonio e i risultati della gestione, ossia di documentare in maniera sistematica l’attività dell’imprenditore per mezzo di registrazioni quantitativo-qualitative degli accadimenti aziendali. In genere viene riconosciuta l'obbligatorietà in relazione alla natura e alle dimensioni dell'impresa, del libro mastro, del libro cassa, del libro magazzino e dello scadenzario degli effetti, pertanto la tenuta di queste scritture in modo difforme da quanto previsto dall'art. 2219 c.c. potrà dar luogo a responsabilità penale ex art. 216 l. fall.

Leggi dopo

L’approvazione delle assemblee speciali ex art. 2376 c.c. manifestata in sede di assemblea generale

16 Ottobre 2017 | di Rocco Antonini

Assemblee speciali

La Commissione Società del Consiglio Notarile di Milano, ha elaborato una massima – la n. 160, dell’11 aprile 2017 – in tema di approvazione dell’assemblea speciale, ex art. 2376 c.c., manifestata in sede di assemblea generale. Il presente contributo analizza l'orientamento notarile in esame.

Leggi dopo

Non è sempre abusiva la scissione finalizzata alla cessione di partecipazioni

03 Ottobre 2017 | di Fabio Gallio, Simone Furian

Scissione: disciplina generale

Non si rinviene l'esistenza di un "indebito vantaggio fiscale", riconducibile alle fattispecie di abuso del diritto ai sensi dell'art. 10-bis L. n. 212/2000, in una scissione parziale proporzionale tesa alla creazione di una o più società destinate ad accogliere i rami operativi dell'azienda da far circolare, successivamente, sotto forma di partecipazioni da parte dei soci-persone fisiche, poiché il legislatore consente diverse strade, tutte poste sullo stesso piano e aventi, quindi, pari dignità fiscale.

Leggi dopo

Le Linee Guida in house alla luce del Correttivo appalti

27 Settembre 2017 | di Valentina Guerrieri

Società in house

Il Correttivo al Codice dei contratti pubblici (D.Lgs. n. 56/2017) ha imposto un adeguamento delle Linee Guida ANAC in materia d’iscrizione nell’Elenco - previsto dall’art. 192 D.Lgs. n. 50/2016 - delle amministrazioni aggiudicatrici e degli enti aggiudicatori che operano mediante affidamenti diretti nei confronti di proprie società in house. Il nuovo testo predisposto dall’Autorità Garante Anticorruzione è stato sottoposto a un secondo parere dal parte della Commissione speciale del Consiglio di Stato, reso il 5 settembre 2017.

Leggi dopo

Eccezione di inadempimento nei rapporti tra società e amministratore e natura duale del rapporto

21 Settembre 2017 | di Marco Pistis, Vincenzo Lena

Amministratori di s.p.a.: nomina, revoca e compensi

Il presente lavoro prende spunto da una recente sentenza della Corte d’Appello di Milano che ha verificato e confermato l’applicabilità dell’art. 1460 c.c. nei rapporti tra la società e l’amministratore.

Leggi dopo

La “nuova” impresa sociale

18 Settembre 2017 | di Renato Dabormida

Impresa sociale

Con il D.Lgs. n. 112/2017, in attuazione della delega per la riforma del Terzo Settore, il legislatore ha inteso colmare le lacune del D. Lgs. n° 155/2006 in materia di impresa sociae, in particolare con riferimento al regime fiscale, rimuovendo le principali barriere sostanziali allo sviluppo dell’impresa sociale quale particolare figura del Terzo settore, e introducendo misure volte al rafforzamento dell’impresa, pur preservandone l’identità per taluni aspetti riferiti alla governance. L'Autore approfondisce le principali novità della disciplina.

Leggi dopo

L’amministratore non socio nelle società di persone

12 Settembre 2017 | di Tiziana Cappelletti

Amministrazione delle società di persone

In mancanza di una previsione legislativa esplicita, fatta eccezione per le s.a.s., rimane tuttora controverso l’argomento relativo alla possibilità di affidare l’amministrazione di una società di persone a un terzo soggetto estraneo alla compagine sociale. Attraverso l’interpretazione delle norme codicistiche e l’analisi della giurisprudenza si possono però individuare delle possibili soluzioni al quesito.

Leggi dopo

Il “nuovo” Terzo Settore: un inquadramento di sintesi

07 Settembre 2017 | di Lauro Montanelli, Massimo Piscetta

Enti del Terzo settore

La legge 6 giugno 2016 n. 106 rappresenta un elemento fondamentale per la riforma del c.d. “Terzo settore”, magmatico insieme di enti, normative speciali ed agevolazioni settoriali la cui crescita economica degli ultimi venti anni unita ad un’imponente produzione di prassi, in particolare, dell’Agenzia delle Entrate, strideva con l’estrema sottigliezza delle norme civilistiche di riferimento riassunte in poche decine di articoli del codice civile e con l’oggettiva difficoltà, anche per gli operatori del diritto specializzati in materia, di definire, in taluni casi, soluzioni certe. I principi fondanti della riforma trovano attuazione in tre decreti legislativi che rappresentano il quadro di riferimento generale con il quale sarà necessario confrontarsi nei prossimi anni.

Leggi dopo

Pagine