Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Mancata esecuzione di un conferimento ed esclusione del socio

20 Maggio 2019 | di Martino Liva

Tribunale di Roma
Tribunale di Roma

Mancata esecuzione dei conferimenti

La mancata esecuzione di un conferimento di prestazione di servizi promessi in sede di atto costitutivo di una società a responsabilità limitata e il mancato rinnovo della polizza fideiussoria di cui all'art. 2464, comma 6, c.c., ottenuta dal socio a garanzia della sua prestazione di conferimento di servizi sono, entrambi, inadempimenti idonei e sufficienti a giustificare il ricorso alla procedura di vendita in danno e successiva esclusione del socio moroso di cui all'art. 2466 c.c.

Leggi dopo

Natura gratuita del trust familiare

16 Aprile 2019 | di Giovambattista Palumbo

Cass. Civ.

Trust e impresa

L'istituzione di trust familiare non integra, di per sé, adempimento di un dovere giuridico, non essendo obbligatorio per legge, ma configura un atto a titolo gratuito, non trovando contropartita in un'attribuzione in favore dei disponenti.

Leggi dopo

Il trattamento dei creditori postergati nel concordato preventivo

28 Marzo 2019 | di Stefano Morri

Cass. Civ.

Concordato preventivo

Nel concordato preventivo la proposta del debitore, di suddivisione dei creditori in classi, può prevedere il riconoscimento del diritto di voto a quei creditori che siano stati inseriti in apposita classe e postergati, perché titolari di crediti inerenti il rimborso ai soci di finanziamenti a favore della società, nelle ipotesi previste dall'art. 2467 c.c., purché il trattamento previsto per detti creditori sia tale da non derogare alla regola del loro soddisfacimento sempre posposto rispetto a quello, integrale, degli altri chirografari.

Leggi dopo

Autoriciclaggio e operazioni infragruppo. Sulla qualificazione delle condotte distrattive

22 Marzo 2019 | di Maria Hilda Schettino

Cass. Pen.

Antiriciclaggio

Con il ricorso proposto avverso l'ordinanza cautelare, la difesa ha voluto sottoporre all'esame dei giudici di legittimità - tra le altre - la questione dell'erronea ulteriore qualificazione delle condotte distrattive come ipotesi di autoriciclaggio, oltre che come fatti di bancarotta fraudolenta, ritenendo la motivazione del provvedimento...

Leggi dopo

Legittimazione degli amministratori di s.p.a. ad impugnare una deliberazione invalida assunta dall’assemblea

11 Marzo 2019 | di Mario Furno

Tribunale di Roma

Impugnazione di delibere assembleari

In caso di Consiglio di Amministrazione di S.p.A., l’attribuzione della facoltà di impugnativa della deliberazione assunta dai soci avviene non in favore dei singoli componenti, ma dell’organo amministrativo nel suo complesso

Leggi dopo

Carenza di vigilanza nel sistema del controllo interno sull’operato degli amministratori

18 Febbraio 2019 | di Deborah Gallo

Cass. Civ.

Collegio sindacale di s.p.a.: poteri, doveri e responsabilità

In relazione all’attività del collegio sindacale, ad esso non è affidato un controllo di merito sull’opportunità delle scelte di gestione degli amministratori, ma piuttosto essi hanno l’obbligo di vigilare sull’adeguatezza delle strutture organizzative e dei sistemi di controllo interno e contabile e sull’affidabilità di quest’ultimo al fine di rappresentare adeguatamente i fatti gestionali; tale potere non si esplica soltanto sulla base delle informazioni offerte dagli amministratori, ma anche attraverso i poteri di indagine ad essi attribuiti, con la conseguenza che eventuali inadempimenti dell’organo amministrativo non valgono ad escludere la responsabilità dei sindaci.

Leggi dopo

I versamenti in conto futuro aumento di capitale non sono assoggettabili alla disciplina sulla postergazione

12 Febbraio 2019 | di Martino Liva

Cass. Civ.

Apporti in conto capitale, a fondo perduto e a copertura perdite

I versamenti dei soci in conto futuro aumento di capitale hanno quale effetto diretto quello di tradursi in concreto sostegno finanziario alla società, senza però rappresentare un definitivo incremento del patrimonio netto della stessa, come invece avviene per il caso dei versamenti a fondo perduto o in conto capitale. I soci, infatti, hanno un diritto di restituzione - secondo un vero e proprio meccanismo risolutivo ...

Leggi dopo

Il carattere abusivo del leveraged buy out

05 Febbraio 2019 | di Giovambattista Palumbo

Cass. Civ.

Leverage buy out

Il carattere abusivo di un’operazione di leveraged buy out va escluso quando sia individuabile una compresenza, non marginale, di ragioni extrafiscali, che possono anche consistere in esigenze di natura organizzativa ed in un miglioramento strutturale e funzionale dell'azienda.

Leggi dopo

I presupposti per l’accesso alla composizione della crisi da sovraindebitamento dell’impresa agricola

31 Gennaio 2019 | di Marina De Cesare

Tribunale di Imperia

Impresa agricola

Per la qualificazione di un'impresa come agricola ex art. 2135 c.c., non assoggettabile quindi a concordato preventivo, non è più necessaria la sussistenza dello sfruttamento diretto col fondo; il terreno - pertanto - rappresenta un elemento strumentale dell'organizzazione aziendale divenendo invece dato rilevante la cura del ciclo biologico.

Leggi dopo

Titolarità del diritto di querela nel reato di infedeltà patrimoniale

25 Gennaio 2019 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Infedeltà patrimoniale

La legittimazione alla proposizione della querela per il reato di infedeltà patrimoniale dell'amministratore spetta non solo alla società nel suo complesso ma anche - e disgiuntamente – al singolo socio.

Leggi dopo

Pagine