Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Società agricola: oggetto sociale e fallimento

22 Gennaio 2018 | di Francesco Maria Maffezzoni

Cass. Civ.

Impresa agricola

Ai fini dell’esenzione dal fallimento di un’impresa agricola, è irrilevante l’organizzazione della stessa in forma societaria, come pure le previsioni statutarie in ordine al suo oggetto sociale...

Leggi dopo

Esclusione e licenziamento del socio lavoratore, il parere delle Sezioni Unite

18 Gennaio 2018 | di Paolo Laguzzi

Cass. Civ.

Società cooperative

In tema di tutela del socio lavoratore di cooperativa, in caso d'impugnazione, da parte del socio, del recesso della cooperativa, la tutela risarcitoria non è inibita dall'omessa impugnazione della contestuale delibera di esclusione fondata sulle medesime ragioni, afferenti al rapporto di lavoro, mentre resta esclusa la tutela restitutoria.

Leggi dopo

Responsabilità dei componenti del Collegio Sindacale e accertamento dell’elemento soggettivo

15 Gennaio 2018 | di Niccolò Bertolini Clerici

Cass. Pen.

Collegio sindacale di s.p.a.: poteri, doveri e responsabilità

In caso di bancarotta fraudolenta patrimoniale, per affermare la responsabilità a titolo di concorso nel reato dei componenti del Collegio Sindacale, devono ricorrere puntuali elementi sintomatici, dotati di necessario spessore indiziario, in forza dei quali l’omissione del dovere di controllo esorbiti dalla dimensione meramente colposa

Leggi dopo

Le Sezioni Unite bocciano l'usura sopravvenuta nei mutui

11 Gennaio 2018 | di Fabio Fiorucci

Cass. Civ.

Usura bancaria

Allorché il tasso degli interessi concordato tra mutuante e mutuatario superi, nel corso dello svolgimento del rapporto, la soglia dell'usura come determinata in base alle disposizioni della L. n. 108/1996, non si verifica la nullità o l'inefficacia della clausola contrattuale di determinazione del tasso degli interessi....

Leggi dopo

Semaforo verde del TAR alla costituzione digitale delle start-up innovative

08 Gennaio 2018 | di Fabio Signorelli

Tar Lazio

Start up innovativa

Nel sistema semplificato introdotto per la costituzione delle start-up la presenza di un atto societario (atto costitutivo, statuto, atto modificativo) corrispondente allo standard assicura la piena tutela dell’interesse pubblico alla preventiva verifica della legalità sostanziale: è il modello uniforme che garantisce, a monte, la coerenza dell’atto costitutivo o modificativo con i crismi della legalità sostanziale.

Leggi dopo

Appropriazione indebita (e non infedeltà patrimoniale) per l’amministratore che si impossessi di somme della società

27 Dicembre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Reati tributari

Integra il delitto di appropriazione indebita aggravato dall'abuso delle relazioni di ufficio la condotta dell'amministratore, socio unico di una società a responsabilità limitata, che si appropri di denaro della società stessa distraendolo dallo scopo cui è destinato.

Leggi dopo

Trasferimento della sede sociale nel territorio UE in continuità giuridica

21 Dicembre 2017 | di Angelo Ginex

CGUE

Sede sociale

Sono in contrasto con il principio della libertà di stabilimento sancito negli artt. 49 e 54 TFUE le legislazioni degli Stati membri che subordinano il trasferimento della sede legale di una società costituita ai sensi del diritto di uno Stato membro verso il territorio di un altro Stato membro, ai fini della sua trasformazione in una società soggetta al diritto di tale secondo Stato membro...

Leggi dopo

La clausola cd. russian roulette al vaglio della giurisprudenza

19 Dicembre 2017 | di Roberto Rosapepe

Tribunale di Roma

Patti parasociali

La clausola atipica cd. russian roulette è valida e non viola il divieto di patto leonino. Essa persegue interessi meritevoli di tutela secondo l’ordinamento giuridico, in quanto diretta a risolvere la situazione di stallo decisionale in una società.

Leggi dopo

Abuso di informazioni privilegiate: sanzionato anche l’insider “di se stesso”

11 Dicembre 2017 | di Luigi Giordano

Cass. Civ.

Insider trading (abuso di informazioni privilegiate)

In tema di abuso di informazioni privilegiate, il termine “informazione” non presuppone il trasferimento di materiale conoscitivo da un soggetto “informatore” ad un soggetto “informato”, dovendo essere inteso semplicemente come “conoscenza”, con la conseguenza che è punibile anche la condotta del cd. “insider di sé stesso”, cioè di chi utilizzi un’informazione da lui stesso creata.

Leggi dopo

La modifica statutaria dei quorum deliberativi e il diritto di recesso

05 Dicembre 2017 | di Enrica Piacquaddio

Cass. Civ.

Diritto di recesso nella s.p.a.

La delibera con cui una s.p.a. modifica i quorum deliberativi per l’assemblea ordinaria e straordinaria non legittima il recesso del socio, non comportando una modifica concernente il diritto di voto o di partecipazione ex art. 2437, comma 1, lett. g) c.c.

Leggi dopo

Pagine