Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

La legittimazione dell’amministratore ad impugnare le delibere assembleari

23 Ottobre 2018 | di Angelo Lauria

Tribunale di Roma

Impugnazione di delibere assembleari

Il singolo amministratore che sia stato revocato non ha il potere di impugnare le deliberazioni assembleari che non siano state assunte in conformità alla legge, attesto che tale potere è per legge attribuito agli “amministratori” per la tutela degli interessi sociali e che pertanto, in una società retta da un consiglio di amministrazione, la legittimazione spetta all’organo nel suo complesso e non ad ogni suo componente.

Leggi dopo

Rappresentante fiscale e triangolazioni IVA

19 Ottobre 2018 | di Giovambattista Palumbo

Cass. Civ.

Società di capitali

La triangolazione nazionale è quella fattispecie in cui il primo acquirente è residente nello stesso Stato membro del cedente ed effettua l'acquisto nello Stato, con il vincolo del successivo trasferimento ad altro soggetto passivo, indicato, ab origine, quale cessionario finale, residente in un diverso Stato membro, nel territorio del quale il bene viene direttamente spedito o trasportato.

Leggi dopo

Contratto di cash pooling: penalmente irrilevante ma solo a determinate condizioni

15 Ottobre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Società controllate e collegate

Il ricorso, nell’ambito di un gruppo di imprese, al cd. cash pooling deve ritenersi, alla luce delle finalità che tale gestione unitaria della tesoreria del gruppo intende perseguire, lecito ma a condizione che vi sia una antecedente puntuale regolamentazione contrattuale dei rapporti interni al gruppo.

Leggi dopo

Il liquidatore si nomina già nel procedimento per l’accertamento delle cause di scioglimento

10 Ottobre 2018 | di Luisa Amoretti

Tribunale di Genova

Scioglimento delle società di capitali

Acclarata la sussistenza di due cause di scioglimento, il Tribunale delle Imprese, adito dai soci ex art 2485, comma 2, c.c., deve in ogni caso autonomamente valutare il tema della possibilità e dell’opportunità di procedere anche all’immediata nomina del liquidatore, posto che il sistema normativo disegnato dai novellati artt. 2485-2487 c.c. parrebbe prevedere due momenti distinti, rimettendo in ogni caso all’Assemblea, anche dopo la dichiarazione giudiziale della causa di scioglimento, la nomina del o dei Liquidatore/i.

Leggi dopo

Rimborso della quota del socio recedente di s.r.l. mediante trasferimento della partecipazione agli altri soci

04 Ottobre 2018 | di Daniele Fico

Tribunale di Roma

Diritto di recesso nella s.r.l.

Il socio di s.r.l. che ha esercitato il diritto di recesso dovrà partecipare in proprio all’atto di trasferimento della partecipazione sociale in favore degli altri soci (o del terzo) i quali, peraltro, provvederanno a corrispondergli il corrispettivo di tale cessione nella misura determinata dagli amministratori

Leggi dopo

La postergazione del finanziamento dei soci è applicabile anche alle s.p.a. chiuse

24 Settembre 2018 | di Serena Papini

Cass. Civ.

Finanziamenti e apporti spontanei dei soci

Il principio di postergazione del rimborso del finanziamento dei soci è applicabile anche alle altre forme societarie, inclusa la società per azioni, se in concreto il giudice ritenga che l'organizzazione della società finanziata consenta al socio finanziatore di ottenere informazioni paragonabili a quelle di cui potrebbe disporre il socio di una società a responsabilità limitata, ai sensi dell'articolo 2476 c.c., in ordine alla sussistenza di un eccessivo squilibrio dell'indebitamento della società rispetto al patrimonio netto.

Leggi dopo

Irregolarità contabili negli enti territoriali: il bilancio è un atto pubblico fidefacente

13 Settembre 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

False comunicazioni sociali

Nell’ambito della contabilità degli enti pubblici territoriali, tanto al bilancio di previsione che al bilancio consuntivo va attribuita natura di atto fidefacente, in quanto il primo è espressione di una programmazione politico-gestionale munita del vaglio di attendibilità e veridicità, fonte di conoscenza dei programmi futuri dell'ente e del grado di avanzamento degli stessi ed il secondo fornisce la rappresentazione contabile delle attività svolte dagli amministratori nell'anno di riferimento...

Leggi dopo

Vendita di quote sociali: il momento impositivo per la tassazione delle plusvalenze

10 Settembre 2018 | di Fabio Gallio, Marco Martina

Cass. Civ.

Quote di srl: emissione e circolazione

Ai fini della determinazione dei redditi diversi, secondo la Corte di Cassazione, la plusvalenza realizzata a seguito di cessione di partecipazioni assumerebbe rilevanza nel momento in cui si conclude il contratto di compravendita, mentre risulterebbe irrilevante la percezione o meno del prezzo.

Leggi dopo

Anche le società pubbliche possono fallire: il caso del Casinò di Campione

03 Settembre 2018 | di Valentina Guerrieri

Tribunale di Como

Società partecipate

Alle società c.d. legali o di diritto singolare, per quanto non previsto da specifiche disposizioni della legge istitutiva, si applica il diritto societario, compresa la disciplina sulle procedure concorsuali.

Leggi dopo

Passo indietro della Cassazione sulla definizione dell'interesse di gruppo per l'attribuzione di responsabilità ex d.lgs. 231/2001

16 Agosto 2018 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Responsabilità amministrativa degli enti ex d.lgs. 231/2001

Come è noto, ai sensi dell'art. 5 d.lgs. 231 del 2001, la sussistenza della responsabilità da reato dell'ente collettivo si fonda su un duplice presupposto ovvero da un lato la circostanza che l'illecito sia stato commesso nell'interesse o a vantaggio ...

Leggi dopo

Pagine