Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Nozione di persona estranea nel delitto commesso dall’amministratore e posizione dell’ente

20 Ottobre 2017 | di Ciro Santoriello

Cass. Pen.

Ostacolo all'esercizio di funzioni di vigilanza

Per persona estranea al reato, il cui patrimonio non può essere interessato da un provvedimento di sequestro preventivo o di confisca, deve intendersi il soggetto che non abbia partecipato alla commissione del delitto, non abbia tratto alcun vantaggio dal reato e che...

Leggi dopo

Trasferimento di partecipazioni sociali e competenza del tribunale delle imprese

13 Ottobre 2017 | di Guido Romano

Cass. Civ.

Sezioni specializzate in materia di imprese

In tema di competenza delle sezioni specializzate in materia di impresa, nelle controversie relative alle partecipazioni sociali o ai “diritti inerenti” queste ultime, di cui all'art. 3, commi 2, lett. b), e 3, D.Lgs. n. 168/2003, come sostituito dall’art. 2, comma 1, lett. d), D.L. n. 1/2012, conv., con mod., in L. n. 27/2012, detta competenza si determina in relazione all’oggetto della controversia, dovendo sussistere un legame diretto di questa con i rapporti societari e le partecipazioni sociali, riscontrabile alla stregua del criterio generale del petitum sostanziale...

Leggi dopo

L’avviamento quale oggetto del reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale

05 Ottobre 2017 | di Enrico Corucci

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

In ordine al reato di bancarotta fraudolenta patrimoniale non è suscettibile di distrazione l’avviamento commerciale dell’azienda se, contestualmente, non sia stata oggetto di disposizione anche l’azienda medesima o quanto meno i fattori aziendali in grado di generare l’avviamento...

Leggi dopo

L'azione cautelare di revoca degli amministratori non è strumentale all'azione di responsabilità

02 Ottobre 2017 | di Luca Jeantet, Paola Vallino

Tribunale di Milano

Amministratori di s.r.l.

La domanda cautelare di cui all’art. 2476, comma 3, c.c. va ricondotta nel novero delle misure cautelari anticipatorie, è destinata a mantenere la sua efficacia indipendentemente dall’instaurazione del giudizio di merito, e può essere promossa anche non in corso di causa e non in funzione di una domanda risarcitoria.

Leggi dopo

Cancellazione della società di capitali dal registro imprese e responsabilità dei soci

26 Settembre 2017 | di Daniele Fico

Cass. Civ.

Estinzione delle società di capitali

I soci sono coloro che sono destinati a succedere nei rapporti debitori già facenti capo alla società cancellata, ma non definiti all’esito della liquidazione, indipendentemente, dunque, dalla circostanza che essi abbiano goduto di un qualche riparto in base al bilancio finale di liquidazione.

Leggi dopo

La sospensione dell’efficacia della decisione di esclusione del socio nella s.r.l.

19 Settembre 2017 | di Marco Nicolai

Tribunale di Napoli

Esclusione del socio nella s.r.l.

L’esclusione, nella società a responsabilità limitata, ai sensi dell’art.2473-bis c.c., è legittima non sulla base di un generico principio di giusta causa, bensì in ragione di una causa specifica, quindi individuata e circoscritta, che consente di contrastare l’utilizzo abusivo del rimedio.

Leggi dopo

Il diritto del socio a consultare i libri sociali e le esigenze di riservatezza della società

15 Settembre 2017 | di Martino Liva

Tribunale di Milano

Controllo interno nella s.r.l.

Il diritto di consultare i libri sociali e i documenti relativi all'amministrazione attribuito dall’art. 2476, comma 2, c.c. al socio non amministratore di s.r.l., è esercitabile in via potestativa e non richiede che il socio ne dimostri l’utilità rispetto alla soddisfazione di un suo specifico interesse. Al contempo, tale diritto non può tuttavia frustrare le esigenze della società meritevoli di tutela...

Leggi dopo

Il punto sulla revocabilità dell’atto di scissione societaria

11 Settembre 2017 | di Marco Terenghi

Tribunale di Pescara

Scissione: effetti

Deve ritenersi assoggettabile a revocatoria (ordinaria o fallimentare) la scissione societaria, poiché la struttura di tale operazione consente la declaratoria di inefficacia del trasferimento patrimoniale che ne scaturisce, senza incidere sugli aspetti soggettivi e organizzativi delle società interessate. L’opposizione dei creditori alla deliberazione di scissione (artt. 2504-quater, 2506-ter, ultimo comma, c.c.) non costituisce norma di diritto speciale societario elidente l’applicabilità della norma generale di cui all’art. 2901 c.c.

Leggi dopo

Cancellazione per via cautelare della nomina di amministratore effettuata con smart card

06 Settembre 2017 | di Giuseppe Vitrani

Tribunale di Milano

Registro delle imprese

Deve essere autorizzato, ai sensi dell'art. 700 c.p.c., a procedere alla cancellazione del proprio nominativo iscritto al Registro Imprese quale amministratore unico di società di capitale, colui il quale dimostri, con ragionevole fondatezza, che la nomina avvenne a sua insaputa e con l'utilizzo di dispositivo di firma digitale sottrattogli da un terzo.

Leggi dopo

Condotte distrattive e condotte restitutorie antecedenti la dichiarazione di fallimento

25 Agosto 2017 | di Marco Marzari

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

La condotta restitutoria, da parte dell’amministratore della società, atta a reintegrare il patrimonio dell’impresa depauperato da una precedente attività distrattiva dei beni della stessa, può essere efficacemente posta in essere fino al momento della dichiarazione di fallimento

Leggi dopo

Pagine