News

News

Non è abusiva la scissione parziale finalizzata all’assegnazione agevolata dei beni ai soci

27 Luglio 2017 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Scissione: disciplina generale

Non configura abuso di diritto un’operazione di scissione parziale asimmetrica non proporzionale, finalizzata all’assegnazione agevolata di beni immobili, ex art. 1, commi 115-120, L. n. 208/2015, ai soci che riceveranno partecipazioni nella società scissa.

Leggi dopo

OIC: questionario in tema di ricavi

27 Luglio 2017 | di La Redazione

Organismo italiano di contabilità

Ultimi giorni per rispondere al questionario indetto dall’Organismo Italiano di Contabilità in materia di ricavi, che è stato aperto lo scorso 1 giugno, nell’ambito del lavoro di aggiornamento dei principi contabili, alla luce delle novità introdotte dal D.Lgs.n. 139/2015.

Leggi dopo

Non è abusiva la scissione parziale con cessione di quote

26 Luglio 2017 | di La Redazione

Agenzia delle Entrate

Scissione d'azienda

La scissione parziale proporzionale di una società di capitali, seguita dalla cessione delle partecipazioni nella società scissa, non costituisce abuso di diritto ai sensi dell’art. 10-bis L. n. 212/2000, indipendentemente dalla natura dei soci, siano essi persone fisiche o giuridiche.

Leggi dopo

La guida del Mise alla costituzione e modifica di start up innovative con modello standard

25 Luglio 2017 | di La Redazione

Start up innovativa

Il Mise ha pubblicato una Guida alla costituzione e alla modifica di start up innovative in forma di s.r.l. con modello standard tipizzato, redatta in concerto con le Camere di Commercio. La Guida, dopo aver ripercorso il contesto normativo, fornisce tutte le informazioni necessarie per le nuove start up.

Leggi dopo

FNC: Osservatorio sui bilanci delle s.r.l.

21 Luglio 2017 | di La Redazione

Bilancio d'esercizio

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha reso pubblico, in data 19 luglio, un Osservatorio sui Bilanci delle società a responsabilità limitata, allo scopo di fornire i dati per un’analisi comparativa dei bilanci nei vari settori merceologici: questo primo documento è dedicato al settore commercio

Leggi dopo

Riforma dell’impresa sociale: in G.U. il decreto attuativo

20 Luglio 2017 | di La Redazione

D.Lgs.

Impresa sociale

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 167 del 19 luglio il decreto legislativo n. 112, che attua la revisione della disciplina in materia di impresa sociale, a norma dell’art. 2, comma 2, lett. c), L. n. 106/16 ..

Leggi dopo

Confisca sui beni dell’amministratore già condannato alla reclusione: non c’è bis in idem

19 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. Pen.

Confische

Non viola il principio di ne bis in idem la confisca per equivalente disposta sui beni dell’amministratore, una volta che sia stato impossibile eseguirla sui beni della società, anche se il manager sia stato già condannato alla reclusione per il medesimo reato.

Leggi dopo

Dal Mise la nuova modulistica per la revisione delle cooperative

18 Luglio 2017 | di La Redazione

MISE - Decreto

Revisore legale dei conti

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 164 del 15 luglio scorso il decreto 12 giugno 2017 con il quale il Ministero dello Sviluppo Economico ha approvato la nuova modulistica da utilizzare per l'effettuazione della revisione cooperativa delle società cooperative e dei consorzi di cooperative.

Leggi dopo

Assegnazioni, cessioni e trasformazioni agevolate: lo Studio del Notariato

17 Luglio 2017 | di La Redazione

Notariato

Società di persone

Il Consiglio Nazionale del Notariato, con lo Studio n. 73-2017/T approvato dalla Commissione Studi Tributari il 6 luglio 2017, approfondisce alcune tematiche relative alle operazioni di assegnazioni e cessioni agevolate dei beni ai soci e trasformazione agevolata in società semplice.

Leggi dopo

Omesso versamento di ritenute: l’innalzamento delle soglie di punibilità è abolizione parziale

14 Luglio 2017 | di La Redazione

Cass. Pen.

Reati tributari

Nel reato di omesso versamento delle ritenute certificate, ex art. 10-bis D.Lgs. n. 74/2000, l’innalzamento della soglia di punibilità, portata da 50.000,00 a 150.000,00 euro per effetto del D.Lgs. n. 158/2015, costituisce modifica di un elemento costitutivo del reato e comporta l’abrogazione parziale della norma, relativamente agli omessi versamenti di somme inferiori alla nuova soglia, anche posti in essere prima dell’entrata in vigore del D.lgs. n. 158/2015.

Leggi dopo

Pagine