News

News

Sindaci società quotate, ci sono le norme

21 Aprile 2015 | di La Redazione

Società quotate

Approvate dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili le nuove norme di comportamento del Collegio sindacale delle società quotate. Entreranno in vigore il prossimo 30 settembre.

Leggi dopo

Prelazione sul ramo d’azienda affittato ma solo se il contratto è ancora in essere

20 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Affitto d’azienda

In caso di affitto di ramo d’azienda da concedente soggetto a procedura concorsuale, il diritto di prelazione all’acquisto spetta solo se il contratto di affitto non sia cessato prima della definitiva determinazione del prezzo di vendita. Lo sancisce la Cassazione nella sentenza n. 7753/2015.

Leggi dopo

Condanna per bancarotta anche se il fallimento non è il risultato del delitto

20 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Pen.

Bancarotta fraudolenta

Annullata la decisione d’assoluzione dal reato di bancarotta fraudolenta, che esclude il reato stante il mancato rapporto causale tra il fallimento e la condotta dell’imprenditore. La bancarotta non si caratterizza solo per il danno che provoca ma per il suo pericolo. È quanto afferma la Cassazione nella sentenza n. 16026/2015.

Leggi dopo

Approvazione del bilancio “rinviabile”, causa nuovi OIC

20 Aprile 2015 | di La Redazione

Principi di redazione del bilancio

Il CNDCEC, con comunicato diffuso lo scorso 17 aprile, individua nella prima adozione dei nuovi principi contabili una possibile causa di rinvio dell’approvazione del bilancio per le società che contemplino tale facoltà nello statuto sociale.

Leggi dopo

Dalla FNC riflessioni sui ciriteri di determinazione del giusto compenso

17 Aprile 2015 | di La Redazione

Revisore legale dei conti

La Fondazione Nazionale dei Commercialisti ha diffuso un documento che riepiloga in maniera sintetica le disposizioni utili alla determinazione del compenso spettante ai revisori dei conti degli Enti Locali. A norma dell'art. 241 del TUOEL questo viene stabilito dall’Ente con la delibera di nomina mentre con D.M., pur in assenza di specifici criteri, ne vengono definiti i limiti massimi.

Leggi dopo

L’adesione della società investe anche il socio

17 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Società di persone

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 7553/2015, riabilita l’avviso annullato dalla CTR con cui vengono estesi al socio gli effetti dell’accertamento con adesione concluso dalla società, mediante l’attribuzione della quota parte dell’imponibile risultante dall’imposta versata dalla società per la definizione.

Leggi dopo

Associazioni, la gestione non corretta non prova la natura commerciale

17 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Associazioni riconosciute

Al fine di escludere la natura non commerciale dell’associazione, non è sufficiente riscontrare un comportamento gestionale non formalmente corretto, se dai bilanci non emergono elementi che dimostrino lo scopo di lucro. È quanto si ricava dalla sentenza n. 7585/2015.

Leggi dopo

Indebita compensazione, scagionato l’imprenditore che non versava

16 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Pen.

Amministratori di fatto

Ai fini dell’integrazione del reato di indebita compensazione non basta che sia stata commessa un’omissione di versamento, occorrendo necessariamente che sia intervenuta la compensazione. Lo afferma la Cassazione nella sentenza n. 15236/2015.

Leggi dopo

Società non quotate, aperta la consultazione pubblica sulle nuove norme sull’informativa di bilancio

15 Aprile 2015 | di La Redazione

Bilancio d'esercizio

Si è aperta lunedì scorso, per concludersi il prossimo 24 aprile, la consultazione pubblica sulle nuove norme sul diritto contabile delle società di capitali non quotate, promossa dagli Uffici del Dipartimento del Tesoro. Dell’iniziativa ne ha dato notizia ieri il MEF sul suo sito istituzionale.

Leggi dopo

Compenso dei sindaci, i minimi tariffari non vincolano

14 Aprile 2015 | di La Redazione

Cass. Civ.

Collegio sindacale di s.p.a.: nomina e composizione

La decisione del giudice delegato, che conferma il compenso professionale pattuito tra sindaco e società al di sotto dei minimi tariffari, è immune da vizi. Così afferma la Corte di Cassazione nella sentenza n. 7299/2015.

Leggi dopo

Pagine