Quesiti Operativi

Quesiti Operativi

L’introduzione delle clausole di co-vendita e di co-trascinamento: maggioranza o unanimità?

16 Gennaio 2017 | di Giancarlo Maniglio

Clausole di drag-along e tag-along

Alienazione di partecipazioni sociali e obbligo di covendita. L’inserimento nello statuto di una clausola c.d. di tag along o drag along, che prevede, in caso di vendita di partecipazioni sociali, rispettivamente il potere o il dovere, anche in capo ai soci diversi dall'alienante, di vendere le proprie partecipazioni societarie, può essere votato a maggioranza od occorre il consenso di tutti i soci?

Leggi dopo

Il reddito dei soci delle società di persone in caso di recesso

04 Gennaio 2017 | di Filippo Mangiapane

Società di persone

La quota liquidata al socio di società personali eccedenti il costo fiscale è considerato reddito di partecipazione o reddito di capitale?

Leggi dopo

Riserva da accantonamento di utili e aumento del capitale sociale

19 Dicembre 2016 | di Maurizio Stella

Aumento gratuito di capitale sociale

Una riserva formata dall'accantonamento di utili, in presenza di diritti particolari sugli stessi ai sensi dell'art. 2468 c.c., può essere utilizzata per un aumento di capitale gratuito?

Leggi dopo

Diritto del socio di minoranza a consultare i documenti contabili

12 Dicembre 2016 | di Daniele Fico

Controllo interno nella s.r.l.

Un socio di minoranza di s.r.l. può, ai sensi dell’art. 2476, comma 2, c.c., consultare i documenti contabili della società?

Leggi dopo

Diritti particolari agli utili nella s.r.l. e delibera di distribuzione

29 Novembre 2016 | di Maurizio Stella

Distribuzione degli utili

In tema di s.r.l., il diritto particolare agli utili ex art. 2468 c.c. deve necessariamente riferirsi a utili di cui sia già stata decisa la distribuzione o può sorgere anche in relazione all'emersione di utili netti, derivanti dalla mera approvazione del bilancio?

Leggi dopo

L’attuazione anticipata della riduzione reale del capitale sociale

15 Novembre 2016 | di Enrico Civerra

Riduzione reale del capitale sociale

E’ possibile attuare una riduzione “anticipata” del capitale sociale, anche prima della scadenza del termine di 90 giorni per le opposizioni dei creditori previsto dall’art. 2445, comma 3, c.c.?

Leggi dopo

Trasformazione di s.r.l.s. in s.a.s.: regime contabile

18 Ottobre 2016 | di Maurizio Stella

Trasformazione omogenea

Una s.r.l. semplificata si è trasformata in s.a.s. con l’intenzione di adottare il regime di contabilità semplificata. Considerata la continuità aziendale tra s.r.l.s. e s.a.s. e considerato che, per norma, il primo periodo d'imposta è stato condotto contabilmente nel rispetto del regime ordinario, tale situazione impone di dover terminare almeno l'esercizio in corso adottando il regime ordinario oppure prevale l'autonomia nelle scelte contabili della società, tra il periodo ante e il periodo post trasformazione?

Leggi dopo

Obbligazioni: compensazione del debito da sottoscrizione con credito da rimborso

11 Ottobre 2016 | di Daniele Fico

Obbligazioni: emissione, tutela degli obbligazionisti

Una società, avente in corso un prestito obbligazionario, ha deliberato l'emissione di nuove obbligazioni riservate ai soci e i loro familiari, con importo, scadenza e tasso diversi. Poiché la maggior parte degli attuali obbligazionisti sottoscriverà il nuovo prestito, per evitare i movimenti di uscita e di entrata dei capitali, la società vorrebbe proporre ai soci una compensazione tra l'importo dovuto per il rimborso del prestito in scadenza e l'importo da versare dai soci/obbligazionisti. Si chiede se l’operazione sia lecita.

Leggi dopo

Rimozione della causa di scioglimento: non si applica l’art. 2487-ter c.c.

06 Ottobre 2016 | di Enrico Civerra

Scioglimento delle società di capitali

La società “Alfa srl” ha un cliente, che rappresenta da solo quasi il 90% del suo fatturato, che si trova in un’improvvisa crisi di liquidità ed accede ad una procedura liquidatoria. I soci della stessa “Alfa s.r.l.”, dopo la perdita del loro maggior cliente, deliberano l’anticipato scioglimento, disponendo anche per la fase di liquidazione. Dopo tale delibera si presenta un possibile cliente straniero le cui commesse consentirebbero ad “Alfa s.r.l.” di riprendere utilmente la propria attività. Uno dei soci, titolare del 20% del capitale sociale, non intende approvare la revoca della liquidazione della società, anticipando la propria decisione di recedere dalla società qualora gli altri soci assumano una delibera in tal senso. Tale recesso porrebbe “Alfa s.r.l.” in gravi difficoltà. Quali soluzioni potrebbero suggerirsi?

Leggi dopo

Concordato con riserva: doveri del commissario giudiziale

20 Settembre 2016 | di Alberto Molgora

Concordato con riserva

In ipotesi di concordato cd. con “riserva” ex art. 161, comma 6, l. fall., quali sono i principali adempimenti cui è tenuto il Commissario Giudiziale, ove eventualmente già nominato, nelle more della presentazione del piano e della proposta da parte del debitore?

Leggi dopo

Pagine